domenica 15 settembre 2019

Segnalazione: "Josh Several - La magia di Nylinne" di Fabrizio Giuliano

Buongiorno Booklovers,
come state? Come trascorrerete questa domenca? Io sto finendo di leggere un romanzo di Julia Justiss che mi sta piacendo molto.
Ma non sono qui per parlarvi delle mie letture bensì per segnalarvi una nuova uscita targata Genesis Publishing. Da venerdì 13 settembre, infatti, è disponibile su tutti gli store  (sia in edizione digitale che cartacea) il romanzo di Fabrizio Giuliano intitolato Josh Several - La magia di Nylinne. Si tratta del primo volume della saga Josh Several, il genere è urban fantasy.

Titolo: Josh Several - La magia di Nylinne
Autore: Fabrizio Giuliano
Casa Editrice: Genesis Publishing
Genere: Urban Fantasy
Collana: InFantasia
Serie: Josh Several #1
Pagine: 180
Prezzo e-book: 3,99 €
Prezzo cartaceo: 10,60 €
Data d'uscita: 13 settembre 2019
Disponibile su Amazon (link aquisto nel titolo)


Trama:

"Il canto si fece più intenso. Lo sentiva vicino adesso.
La nebbia intorno occludeva la vista e a Josh parve di essere sospeso nel vuoto. Avanzò attraverso la densa foschia seguendo il ritmo crescente del canto in base alla direzione intrapresa. Si sentì come rapito finché in lontananza vide un bagliore. Si avvicinò cauto e quel bagliore crebbe fino a diventare un faro luminoso che lo avvolse e lo accecò. La melodia s’intensificò e Josh si ritrovò di nuovo nella foresta, questa volta insieme ad alcuni abitanti: elfi.
"

Josh Several è un ragazzo appena diciottenne. Pratica parkour insieme all'amico Steven, con il quale condivide la maggior parte del suo tempo. Entrambi si conoscono fin dall'infanzia e da allora sono diventati inseparabili. Per Josh le cose cominciano a cambiare quando, di ritorno da un’uscita con Steven, incontra un elfo, Nylinne, che gli svela un inquietante destino: la Terra, così come si conosce, scomparirà per sempre. Toccherà a Josh, con l'aiuto dell'amico, salvare il mondo dal collasso. Avranno pochi giorni a disposizione e poche scelte da fare ma che si riveleranno ardue da intraprendere. Tra bugie e inganni, segreti e rivelazioni, i due metteranno a dura prova le loro credenze e le ragioni di un'intera esistenza.



L'autore


Fabrizio Giuliano nasce a Catania il 23 febbraio del 1987. Comincia ad avvicinarsi al mondo della scrittura iniziando a stilare delle storie inventate su alcuni personaggi creati per dei giochi di ruolo. Coltiva la passione di creare storie sempre diverse, cercando di essere originale e ricevendo diversi complimenti dalla community per il suo modo di scrivere. Decide, quindi, di incentivare questo suo hobby facendo sì che diventi una vera e propria passione, iniziando a frequentare corsi di scrittura creativa. Raccoglie approvazioni anche da amici e parenti per alcuni suoi scritti finché decide di mettersi in gioco partecipando per la prima volta ad un concorso letterario nazionale sul Fantascientifico, classificandosi 2° come Miglior Giovane Autore al premio “Giulio Verne” indetto da Levantecon di Bari, nel 2010, con il racconto Loop - Il destino di Caesar.
Nel 2011 si cimenta in tutt’altro genere con due racconti, uno di attualità Esistenze spezzate e l’altro thriller Visioni di giustizia.
Nel 2012 termina la prima parte di una trilogia fantasy, inedita, dal nome Josh Several - La magia di Nylinne e, contemporaneamente, scrive una sceneggiatura per un film horror indipendente, Banned - Senza uscita, prodotto dalla Rivermind Films. Il film è attualmente in fase di post-produzione.
Con la stessa casa di produzione Rivermind Films collabora come co-regista e scrive le sceneggiature di molteplici booktrailers.
Tra i progetti ha il secondo volume di Josh Several e un altro romanzo fantasy che nasce durante l’adolescenza, durante la partecipazione a giochi di ruolo online.

sabato 7 settembre 2019

Recensione in anteprima: "Una vita assolutamente perfetta" di Velena Lynn

Buongiorno e buon fine settimana Booklovers,
oggi sono qui per parlarvi in anteprima dell'ultimo romanzo di Velena Lynn, autrice italiana che adoro e ammiro, intitolato Una vita assolutamente perfetta.
Il romanzo esce proprio oggi e lo potete trovare sullo store di Amazon a questo link.
Lo stile unico di Velena Lynn ti conquista e ti trasporta all'interno del libro facendoti provare emozioni incredibili. Un consiglio: leggetelo assolutamente.


Titolo: Una vita assolutamente perfetta
Autrice: Velena Lynn
Casa Editrice: Self Publishing
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 153
Prezzo e-book: 1,97 €
Data di uscita: 7 settembre 2019
Disponibile su Amazon e su Kindle Unlimited (link nel titolo)

Voto: 🌟🌟🌟🌟🌟


Trama : La vita di Enea Paci è perfetta: ha un ottimo lavoro come capo del personale in una grande industria, una bellissima moglie e due splendidi figli.
Sofia no. Sofia ha trent’anni, ha perso il lavoro ormai da un anno e il suo fidanzato storico, Marco, l’ha lasciata.
Quando Sofia incontra Enea, lui è l’immagine di tutto ciò che lei vorrebbe avere, ma che non ha, una vita perfetta, dove ogni cosa è andata al proprio posto.
Enea le da la possibilità di ricominciare, un nuovo lavoro, e da quel momento Sofia sente di poter riprendere in mano la sua vita. Lui è per lei un faro illuminato, un modello a cui ispirarsi, un uomo in gamba, bello e inaccessibile.
Ma la realtà è davvero così? O la vita di Enea non è poi così perfetta come sembra?
Nel microcosmo che è la vita d’azienda Enea e Sofia impareranno a conoscersi, due vite apparentemente distanti, eppure così simili.

Questa è una storia in cui l’amore non è il solo protagonista, dove le convenzioni sociali, spesso, contano più dei sentimenti.


sabato 31 agosto 2019

Anteprima: Onorevole proposta di Laura Nottari

Buon fine settimana booklovers,
dopo diversi giorni di assenza finalmente riesco a trovare uno scampolo di tempo da dedicare al blog, ed è con grande piacere che vi segnalo la prossima uscita del nuovo romanzo di Laura Nottari intitolato Onorevole proposta. Si tratta di un history romance edito da Dri Editore.
Il romanzo sarà acquistabile da lunedì 2 settembre ma sullo store di Amazon si trova già in pre order al prezzo di 2,99 €


Titolo: Onorevole proposta
Autrice: Laura Nottari
Casa Editrice: Dri Editore
Genere: History Romance - Regency
Pagine: 440
Prezzo e-book: 2,99 €
Prezzo cartaceo: 14,99 €
Data di uscita: 2 settembre 2019
Disponibile su Amazon e su Kindle Unlimited(link di acquisto nel titolo)

Trama:“C’è altro al di là di questo” rispose Jeremy scrutandole il viso. Era così vicino che il respiro umido e tiepido le carezzava le guance. “C’è altro al di là di desiderio, amore e necessità.” “Sì, ci siamo noi.”

 Londra 1847

La vita del Capo Ingegnere Jeremy d'Ambray viene sconvolta dalla scabrosa morte del giovane figlio Conrad, ragazzo creduto morigerato, la cui perdita aprirà ferite, vuoti e sensi di colpa. Solo al funerale, davanti al pianto sincero di una certa Bianca Noyer, sconosciuta male in arnese, l'ingegnere si deciderà ad affrontare la sconvolgente verità su suo figlio, e a farsi carico degli errori del ragazzo.
Scendere a patti con l'inatteso dono che nasconde Bianca, lavoratrice forte e spigliata, per il freddo Jeremy non sarà cosa facile, ma doverosa. E l'ostinazione con la quale la donna assedierà la corazza dietro la quale lui si è barricato, sconvolgerà equilibri emotivi e onorevoli intenti.
Un contratto e due firme, la ferma promessa di un uomo cesellato da ambizione, lavoro, doveri e aspettative sociali da incarnare.
Affetto, amore e famiglia, la risposta di una donna senza fronzoli, con un nipote a carico e abituata a guardare solo avanti.
Un progetto ben architettato, imbastito unicamente per il bene di qualcun altro.
Il piano di una vita, per chi alla vita deve ancora venire.

Nella Londra di metà Ottocento, tra i confini sfocati di nobiltà e borghesia, in una società senza volto dove il cambiamento corre più veloce di una locomotiva, tra contratti stipulati da industriali senza scrupoli, affetto e amore possono essere l'unica panacea di cui il cuore di un borghese solitario abbia bisogno.
E l'onore l'unica bussola a dirigerne i passi.



martedì 13 agosto 2019

Recensione: "Uno studio in rosso" di Arthur Conan Doyle

Buongiorno Booklovers,
come state? Io sono finalmente in ferie e mi posso dedicare un po' alla lettura e al recupero di serie televisive.
Ho appena terminato di leggere Uno studio in rosso, il primo romanzo dedicato all'intramontabile detective londinese Sherlock Holmes, nato dall'abilissima penna di Sir Arthur Conan Doyle e pubblicato la prima volta nel 1887.

Titolo: Uno studio in rosso
Titolo originale: A study in scarlet
Autore: Arthur Conan Doyle
Casa Editrice: Bur
Genere: Giallo, Classico
Pagine: 168
Prezzo e-book: 0,99 €
Prezzo cartaceo: 9,00 €

Prima pubblicazione: 1887

Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐

Trama:
Il corpo di un uomo viene ritrovato, privo di vita e senza alcuna traccia di violenza, in una casa disabitata. Unici oscuri indizi per sciogliere il mistero, la parola Rache tracciata con del sangue su una parete, un biglietto dal testo sibillino e una fede nuziale. 
Sono queste le coordinate che segnano, nel 1887, la prima comparsa sulla pagina di uno dei più amati e indimenticabili eroi dell'indagine poliziesca: Sherlock Holmes. Misterioso, solitario, dotato di straordinarie capacità analitiche, Holmes affascina il lettore - e il suo nuovo amico e coinquilino, il dottor Watson - e lo conduce, passo dopo passo, a ripercorrere la storia di un'antica vendetta che da Londra risale a luoghi molto lontani. 
Con "Uno studio in rosso" nasce l'investigatore letterario per eccellenza, capace come nessuno di sfruttare la scienza della deduzione e il rigore di una razionalità inflessibile: un mito destinato a non tramontare mai.

Recensione


Recensire un romanzo classico è sempre difficile, non solo perché ha visto la luce in epoche decisamente lontane dalla nostra ma, soprattutto, perché lo stile di scrittura non può che rispecchiare l'epoca in cui è stato scritto.
Vi posso assicurare che Uno studio in rosso non risente assolutamente dell'età, nonostante i suoi 132 anni ha conservato la sua brillantezza e fascino come se fosse stato pubblicato ieri.
Quello che trovo estremamente affascinante in questi romanzi vintage è proprio il lessico utilizzato, ritengo che sia un valore aggiunto.

In questo primo romanzo facciamo la conoscenza di John Watson (colui che narra le vicende del brillante investigatore) e di come la sua amicizia con Sherlock Holmes ha avuto inizio.
Il romanzo sostanzialmente si divide in due parti.
Una prima parte in cui viene narrato l'incontro tra il Dottor John Watson, medico militare da poco ritornato in patria dopo essere rimasto ferito mentre prestava servizio in Afghanistan e Sherlock Holmes, un uomo bizzarro, dedito allo studio del comportamento umano e che si diletta a sperimentare nel suo laboratorio quello che può servirgli per risolvere gli enigmi alla quale viene sottoposto.
A volte sono depresso e non apro bocca per giorni. In quei casi, non deve pensare che sia di cattivo umore. Basta lasciarmi stare e presto mi passa.

Vengono presentati da un amico comune che sa che entrambi sono alla ricerca di un appartamento da poter condividere per risparmiare su affitto e non solo.
Quando un poliziotto chiede aiuto al nostro Sherlock per risolvere un intricato caso di omicidio, esortato dal Watson, Holmes decide di accettare il caso e di aiutare Scotland Yard a risolvere il caso.
In questa prima parte abbiamo la possibilità di conoscere la genialità e il metodo deduttivo che Holmes utilizza per risolvere gli enigmi a prima vista irrisolvibili.
Tanto è vero che a metà libro Sherlock Holmes ha già scoperto chi sia l'assassino.

Nella seconda parte, invece, l'autore ci racconta le motivazioni che hanno spinto l'omicida a commettere il delitto partendo dal principio della storia in cui è rimasto coinvolto; si tratta di una una storia d’amore paterno e di una giovane fanciulla che viene salvata da uno straniero di cui si innamora perdutamente.

l modo in cui il caso viene risolto è davvero stupefacente.
La narrazione, così come la lettura, scorre veloce tra indizi ed interrogatori, grazie alle parole di Watson abbiamo la possibilità di imparare a conoscere le diverse sfaccettature della personalità di Sherlock Holmes.
La prosa di Doyle, come accennavo all'inizio, è un valore aggiunto merito anche di una traduzione ed un adattamento curati e ben riusciti.
Essendo una grande fan del genere giallo non posso che consigliarvi la lettura di questo intramontabile romanzo anche solo per avere la possibilità di conoscere meglio un personaggio letterario che, nonostante il suo abbondante secolo d'età, ha fatto la storia della letteratura poliziesca e ha visto la luce in numerosi adattamenti cinematografiche e serie televisive.
Nella matassa incolore della vita, corre il filo rosso del delitto, e il nostro compito consiste nel dipanarlo, nell'isolarlo, nell'esporne ogni pollice.

Voto

mercoledì 31 luglio 2019

Tu leggio? Io scelgo: "P.S. Ti odio da morire" di Winter Renshaw

Buongiono Booklovers,
oggi partecipo alla rubrica Tu leggi? Io scelgo ideata da R. del blog Niente di personale e Chiara del blog La lettrice sulle nuvole.


La rubrica consiste nello scegliere e leggere un libro recensito da un altro blog partecipante, questo mese ho potuto scegliere tra i libri letti da Graziella del blog Libri e Librai e tra i suoi libri recensiti ho deciso di leggere un romanzo che si trovava nella mia libreria già da diversi mesi. Si tratta di P.S. Ti odio da morire di Winter Renshaw.


Titolo: P.S. Ti odio da morire
Autrice: Winter Renshaw
Casa Editrice: Newton Compton
Genere: New Adult / Contemporary Romance
Serie: P.S. #1
Pagine: 219
Prezzo e-book: 1,99 €
Prezzo cartaceo: 9,99 €
Data di uscita: 25 febbraio 2019
Disponibile su Amazon (link nel titolo)

Voto: ⭐⭐⭐

Trama:
Caro Isaiah,
sono passati otto mesi da quando eri un semplice soldato pronto a partire per chissà dove, e io una cameriera troppo timida. Mentre ti passavo furtivamente quel pancake gratis, ricordo di avere sperato che non ti accorgessi del mio sguardo. E invece l’hai fatto. E così abbiamo passato insieme la settimana più incredibile di tutta la mia vita, in attesa del giorno in cui saresti dovuto partire. Quei momenti trascorsi insieme hanno cambiato tutto. Dopo che sei partito, ho conservato ogni tua lettera. Ho imparato a memoria ogni parola, in attesa di un nuovo messaggio o qualunque cosa che mi parlasse di te. E poi un mese fa hai smesso di scrivermi. E ieri hai persino avuto il coraggio di venire nel locale dove lavoro facendo finta di non conoscermi. E pensare che avrei potuto amarti. Spero almeno che tu abbia avuto una buona ragione.

Maritza la cameriera.
P.S. Ti odio. Questa volta per davvero.


mercoledì 24 luglio 2019

Promozione Genesis Publishing

Buon mercoledì Booklovers,
come state? In questi ultimi due mesi ho scritto veramente poco e anche le letture sono state praticamente nulle ma tra il lavoro, il caldo e il pochissimo tempo a disposizione non sono riuscita a curare letture e blog come avrei voluto. Ad agosto andrò in ferie e spero proprio di riuscire a recuperare il tempo perduto.

Ad ogni modo oggi sono molto lieta di informarvi che la Genesis Publishing ha pensato di mettere in promozione ben 23 romanzi pubblicati da loro. La promozione è iniziata il 22 luglio e terminerà il 4 agosto, ogni romanzo presente nell'elenco costerà 0,99 €. Inoltre se acquistate due e-book il terzo sarà in regalo!

Vi lascio le card con l'elenco dei romanzi in offerta.



sabato 22 giugno 2019

Anteprima: "Parole" di Anita Sessa


Ciao Booklovers,
dopo tanti giorni di assenza finalmente torno a pubblicare qualcosa di nuovo sul blog. Sapevo che avrei avuto poco tempo da dedicare alla lettura ma non pensavo in modo così drastico.
Tuttavia sono contenta di potervi segnalare l'ultimo romanzo di Anita Sessa, si tratta di un contemporary romanca dal titolo Parole ed edito da Dri Editore.
Il romanzo è in pre order al prezzo di 1,99 € ed uscirà il 24 giugno, inoltre per tutto il fine settimana potrete trovare a soli 1,99 € anche La sposa inglese, un romanzo che mi è piaciuto davvero tanto, qui potete leggere la mia recensione.


Titolo: Parole
Autore: Anita Sessa
Editore: Dri Editore
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 155
Prezzo e-book: 2,99 €
Prezzo cartaceo: 14,99 €
Data d'uscita: 24 giugno 2019 (presentazione ufficiale in occasione del Festival Romance Italiano)
Disponibile su Amazon e su Kindle Unlimited


Trama:

 “Le sto mandando messaggi confusi, ne sono cosciente, ma ho bisogno di spingere l’acceleratore e di vedere dove andiamo a finire”

Disincantata, cinica, un po’ scontrosa: questo è ciò che è diventata Livia dopo la morte della madre. Studentessa universitaria di giorno, cameriera in una trattoria in provincia di Pesaro la sera, Livia affronta la vita da sola giorno dopo giorno.
Complice uno scambio di battute scritte a lettere cubitali sul fondoschiena di una modella di intimo, ritratta su un poster pubblicitario, Livia conosce Jacopo, manager di trentanove anni impiegato nel campo del marketing e con un matrimonio ai titoli di coda.
A suon di battute al vetriolo e scontri verbali, Livia e Jacopo inizieranno un rapporto perennemente in bilico, proteso verso qualcosa che potrebbe essere se solo entrambi si lasciassero andare.

Anita Sessa ci regala questa volta, dopo il regency di grande successo La Sposa Inglese, una delicata storia d’amore tra due persone profonde e affascinanti. Due anime molto diverse ma al contempo molto affini. Riusciranno entrambi a lasciarsi andare e superare quello che la vita sembra avergli tolto in passato?
Non lo possiamo sapere senza leggere il libro, quello che sappiamo però è che Anita si è superata questa volta, lasciandoci intravedere qualcosa più in profondità di se stessa.


Alcuni estratti gentilmente offerti dall'autrice


“Stereotipi e sfruttamento del corpo femminile, eh? So cosa odi, ma sarebbe interessante capire cosa ti piace.”
“Non molte cose. Gli interrogatori, per esempio, no.”
Trattiene un sorriso e, stranamente, inizio anche a sentirmi a mio agio in una situazione che ha del paradossale. Sembra quasi l’inizio di una barzelletta: un uomo e una donna si conoscono per caso dopo aver scarabocchiato il culo finto di una bionda...
“Quanti anni hai, Livia?”
Tamburello con le dita sul tavolo tra noi.
“Venticinque.”
Resta in silenzio, aspettandosi forse che io gli rivolga la stessa domanda. Quando il cameriere ci serve, prendo il mio bicchiere e lo porto con tranquillità alle labbra, uccidendo la sua speranza di sentirmi proferire spontaneamente parola.
“Io ne ho qualcuno in più” dice dopo un po’.
“Ma sul serio? Io te ne avrei dati quattordici.”
“In realtà sono solo quindici.”
“Ah, ecco. Mi sono sbagliata di pochissimo.”
Nello sguardo scuro e brillante di Jacopo giurerei di scorgere dell’ammirazione.
“Demolisci sempre chiunque cerchi di avvicinarti?”
“A volte li lascio in piedi solo per vederli correre via da soli a gambe levate.” Questa risposta è decisamente più sincera di quanto volessi e lui sembra accorgersene in qualche modo.
“Magari qualcuno decide di restare, alla fine. Dopotutto non sembri così terribile.”

“Perché liquidi tutto così?”
Serro gli occhi e le labbra, concentrandomi sul suo fiato caldo che attraversa la mia maglietta e mi raggiunge la pelle.
“Chiunque ti guardi negli occhi si rende immediatamente conto che hai sofferto, Livia. Anche quando fai di tutto per dissimulare. Io voglio solo conoscere quel mondo che ti ostini a tenere chiuso nel tuo cuore, lontano da tutto e tutti. So che, probabilmente, non hai motivo di fidarti di me, ma voglio lo stesso meritarmi l’accesso a quel mondo. Voglio scoprirti... poco per volta. Almeno permettimi di provarci.”
Le mie dita tremano quando si infilano tra i suoi capelli scuri, lievemente arricciati dal sudore e dal caldo. Lui solleva gli occhi scuri e limpidi nei miei, sorridendomi mentre porta le sue mani sui miei fianchi esili. Lascia scivolare le dita sul mio corpo ossuto, un corpo fragile che tenta disperatamente di essere forte. Lo lascio fare senza oppormi, chiudendo di nuovo gli occhi e reclinando la testa all’indietro. Le sue mani esplorano senza andare troppo oltre, ma facendomi disperatamente desiderare che lo faccia.
“Mi sembra quasi di guardarti dentro così” sussurra. “Credo che Tommaso D’Aquino abbia sostenuto che affermare che la donna fosse formata dalla costola dell’uomo volesse indicare un vincolo d’amore tra i due”.
Mi irrigidisco a quelle parole, ma lui continua a insinuare le dita tra le mie sporgenze ossee.
“Forse non è amore, ma sento che tra noi un vincolo, un legame, c’è. Ed è profondo, nonostante ti conosca poco e, soprattutto, da poco”.
Con le dita trova una piccola insenatura, tra le ultime due costole sul lato sinistro. La guarda, mentre lascia scivolare lì l’indice.
“È qui che mi auguro di stare, prima o poi. Qui dove puoi sentirmi, nel bene e nel male, dove non puoi dimenticarti di me. Voglio essere tuo amico, Livia, ma è difficile penetrare la tua corazza. Fammi un po’ di spazio, non chiedo altro.”
Inspiro e il mio torace si gonfia quasi fino a scoppiare. Poi, premo la mano sulla sua, spingendo in quel vuoto quasi fino a farmi male.
“Accomodati. Ma non devi mentirmi mai.”


Nel parcheggio vengo sospinta da Jacopo contro l’auto con un’urgenza che non ho mai avvertito da parte sua. Ciò che anima i suoi occhi è inconfondibile, perché mi ritrovo spesso a vederlo nei miei: il bisogno.
Ha bisogno di me, probabilmente per dimenticare, per assentarsi da questo mondo e tuffarsi nella nostra piccola bolla privata dove tutto ha un senso. Lo capisco, lo accetto anche, ma fa male sapere che sia il fatto di aver visto sua moglie ad averlo ridotto in questo stato. Fa sempre male, con Jacopo, quando scopro di non essere il centro vivo e pulsante dei suoi pensieri e la sensazione mi stravolge e destabilizza. La sua smania, però, e il modo in cui mi tocca alimentano il mio desiderio. Prima che possa anche solo pensare a quello che stiamo per fare, mi ritrovo distesa sotto di lui, sui sedili posteriori del suo SUV. Siamo un groviglio di braccia e gambe, di pelle che sfiora altra pelle, infiammandosi e sgretolandosi per il piacere.
È in questo momento, mentre lui si solleva per poi tornare giù, su di me e dentro di me, che capisco che non voglio lasciarlo andare. Che quello che voglio sul serio è regalargli quel briciolo di cuore che ancora mi è rimasto intero, che voglio impegnarmi con lui e voglio che lui si impegni con me.
“Non mi dire mai bugie.”
Si spinge all’improvviso dentro di me, fino in fondo, per poi fermarsi e guardarmi negli occhi. È strano, quasi infervorato.
“Dillo, Livia. Dimmi quello che già so.”
Chiudo gli occhi, aggrappandomi al suo collo.
Mi sembra di stare sull’orlo di un precipizio immenso.
Posso fidarmi di lui?
La paura di rispondere sì a questa domanda quasi mi paralizza e tremo quando riprende a muoversi lentamente. La sua bocca mi lascia una scia di teneri baci sulla mandibola, seguendone la linea fino a raggiungere le labbra.
“Provi qualcosa per me, Livia. Non è solo sesso, non è solo frenesia, pura attrazione. Provi qualcosa di più profondo.”
No.
E sì.
Non saprei come rispondere.
Così apro gli occhi, ritrovandomi i suoi, quasi incandescenti, a pochi centimetri. Una spinta, particolarmente forte, mi fa sussultare e mi lascio sfuggire un gemito. Lui sorride, scapigliato e sudato, bello come può esserlo un angelo.
“Credo di provare lo stesso per te” sussurra, come se fosse normale.
E stranamente io lo accetto, come se fosse normale. Il nodo con cui il mio cuore aveva deciso di aggrovigliarsi si scioglie completamente e mi rilasso.
Chiudo gli occhi e mi tuffo in quel precipizio, sperando di non schiantarmi mai, di continuare a vivere in caduta libera e ebbra di felicità.

mercoledì 5 giugno 2019

Segnalazione: "Take a sad song" di Christina Mikaelson

Buon mercoledì Booklovers,
come procede la vostra settimana? La mia molto piena ma sono anche soddisfatta perché lunedì mi è arrivato un CD che aspettavo con ansia. 
Si tratta delle musiche originali composte per la serie televisiva Charmed (Streghe in italiano) scritte da J. Peter Robinson che ricopre tutte le otto stagioni della serie. Il CD è in ottime condizioni e lo adoro. Presto dedicherò un post a questo splenidto (almeno per me) telefilm della fine degli anni '90.

Ma parliamo di romanzi, sono qui per segnalarvi il nuovo contemporary romance di Christina Mikaelson, autrice italiana, intitolato Take a sad song, edito dalla casa editrice Un cuore per cappello ed è uscito lo scorso 14 maggio.
Andiamolo a scoprire insieme.


Titolo: Take a sad song
Autore: Christina Mikaelson
Casa Editrice: Un cuore per capello
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 256
Prezzo e-book: 2,99 €
Prezzo cartaceo: 10,22 €
Data d'uscita: 14 Maggio 2019
Disponibile su Amazon e su Kindle Unlimited
Link d’acquisto Amazon
Link Ibs

Profilo instagram autrice: christinawords


Trama:  

A volte l'amore sta proprio dietro l'angolo e noi siamo troppo ciechi per vederlo.
Questa è la storia di Dominic e Prudence, migliori amici fin dai tempi del liceo, che alla soglia dei ventisette anni si ritroveranno a dover fare i conti con i loro sentimenti, ostacolati da un evento in particolare: l'imminente matrimonio di Prudence. Dominic avrà una settimana a disposizione per confessarle il suo amore e impedirle di sposare un altro uomo, ma sarà sufficiente?


Estratto fornitomi dall'autrice


Dominic la lasciò fare, ma con la sua poca forza Prue non riuscì a sollevarlo che di qualche centimetro, così lui optò per una soluzione migliore: le afferrò la mano, fingendo di volerla usare come sostegno per alzarsi, e poi la attirò a sé, facendola cadere a tradimento.
Per fortuna il corpo di Nick attutì lo schianto, anche se la ragazza lo schiaffeggiò sul petto per la paura.
«Voglio restare qui» la pregò Dominic sottovoce.
Prudence si perse dentro quegli occhi color giada. Era impossibile per lei ignorare la sua espressione da cucciolo bastonato, quando era troppo vicina a lui.
La ragazza non sapeva se ringraziarlo per essersi ubriacato e aver così dimenticato di esser furioso con lei oppure picchiarlo per aver colpito Michael.
«Ho chiesto scusa a tutti da parte tua, non ti devi preoccupare di loro. Quando sarai sobrio, se non mi sbraiterai contro, ti spiegherò tutto, ok?» lo rassicurò lei, parlando lentamente, mentre veniva colta da alcuni brividi di freddo causati dal vento.
Era maggio, ma la temperatura era piuttosto pungente, nonostante i riscaldamenti esterni dei Barnes.
Dominic le circondò la vita con il braccio e d'istinto la strinse di più a sé, inarcando la schiena all'indietro per farla sdraiare sopra di lui.
Prudence arrossì vistosamente, confusa da quel gesto e imbarazzata per la posizione.
Si erano abbracciati tantissime volte, eppure non si era mai ritrovata addosso a lui in quel modo. Non era affatto una cosa da amici e, se qualcuno li avesse visti dall'esterno, avrebbe tratto delle conclusioni azzardate.
Il corpo di Dominic sembrava granito, non se ne era mai accorta prima d'ora. Sapeva che andava in palestra, di tanto in tanto, per tenersi in forma, poiché non era un tipo ossessionato dai muscoli, ma non immaginava che fosse così possente.
In quattro mesi non si era potuta dimenticare come fosse fatto: era evidente che, invece, non l'avesse mai toccato così tanto come stava facendo adesso. E quel contatto ravvicinato, che non avrebbe dovuto turbarla neanche un po', le stava scatenando sensazioni inopportune.